Conto termico

testatina.png

Il Conto Termico 2.0 potenzia e semplifica il meccanismo di sostegno già introdotto dal decreto 28/12/2012, che incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.
I beneficiari sono imprese e privati che potranno accedere a fondi per 900 milioni di euro annui.
Il responsabile della gestione del meccanismo e dell’erogazione degli incentivi è il Gestore dei Servizi Energetici- GSE, la società pubblica che promuove lo sviluppo delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica in Italia.

  • Snellita la procedura di accesso diretto per apparecchi a catalogo
  • Innalzato il limite per l’erogazione in un'unica soluzione fino a 5.000 euro
  • Ridotti da 6 a 2 mesi i tempi di erogazione degli incentivi
  • si possono migliorare le prestazioni energetiche e ridurre i costi dei consumi
  • Si può recuperare in tempi brevi parte della spesa sostenuta
  • potresti contribuire a costruire un “Paese più efficiente”

I Soggetti che possono richiedere gli incentivi:

Soggetti privati;

Gli incentivi:

  • Gli incentivi saranno regolati da contratti di diritto privato tra il GSE e il Soggetto Responsabile.
  • Gli incentivi sono corrisposti dal GSE nella forma di rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un’unica soluzione, nel caso in cui l’ammontare dell’incentivo non superi 5.000 euro.

Attenzione!: Gli incentivi del CT 2.0 non sono cumulabili con altri incentivi statali.

Gli interventi incentivabili:

Sostituzione di impianti esistenti con generatori alimentati a fonti rinnovabili:

  • pompe di calore, per climatizzazione anche combinata per Acqua Calda Sanitaria
  • caldaie, stufe e termocamini a biomassa
  • sistemi ibridi a pompe di calore

Installazione di impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo

Gli interventi devono essere realizzati utilizzando esclusivamente apparecchi e componenti di nuova costruzione e devono essere correttamente dimensionati in funzione dei reali fabbisogni di energia termica.

Come chiedere gli incentivi:

Accesso diretto agli incentivi per i soggetti privati, la richiesta deve essere presentata entro 60 giorni dalla fine dei lavori.

tabella.png
  • Vuoi approfondire l’argomento? Scarica la Guida
  • Hai le idee chiare circa il modo in cui ottenere questi incentivi?
  • Hai bisogno di assistenza anche al fine di capire come produrre la documentazione necessaria a fruire di questo nuovo modulo?

Per ogni necessità contattaci al numero 800 910 565 o scrivici un’email all’indirizzo di posta elettronica info@beuai.it … siamo qui per aiutarti!